Il Lugana e la Tav; la necessità di una soluzione alternativa.

Con rapidità sorprendente siamo arrivati al momento in cui la Tav inizia a chiedere concretamente il proprio spazio, mentre molti di coloro che abitano questi luoghi non sanno ancora cosa sta per accadere.

La posizione del nostro consorzio rappresenta quanto deciso all’unanimità durante l’assemblea del 20 febbraio 2014, è a favore della soluzione più sostenibile dal punto di vista ambientale ed economico: l’utilizzo della linea storica esistente, adeguatamente potenziata.

Da 23 anni il Consorzio di Tutela del Lugana si occupa di Tav così come dovrà continuare a fare perchè arrivi su questo territorio in modo armonico ad esso.

Il nostro consorzio di tutela sta lavorando perché il tema relativo all’impatto ambientale ed economico della Tav sia il più possibile a conoscenza di tutti gli attori del territorio.

Infatti occuparsi di Lugana significa occuparsi della qualità dei luoghi dai quali nasce.
La qualità dell’ambiente che ci circonda è il presupposto che sostiene tutto il sistema economico, sia esso agricolo produttivo, sia esso turistico.
Due comparti della nostra economia che qui si fondono per diventare un tutt’uno.

Sulla comunicazione di questi mesi il nome Lugana e’ comparso sempre più frequentemente fino a diventare una presenza costante ogni volta in cui si veniva a toccare il tema Tav.
Questo ha sorpreso anche noi, facendoci rendere sempre più conto che ormai il Lugana non è più solo un vino ma un modo per richiamare attenzione verso una zona in cui non sono gli interessi di pochi privati a meritare attenzione ma la compromissione di qualcosa di molto più grande.
Difendere l’interesse del Lugana non significa difendere un interesse economico; l’interesse del Lugana si difende proteggendo l’ambiente, e viceversa.

Più volte abbiamo letto di questi oltre 200 ettari di produzione che verrebbero a mancare.
Ma 200 ettari non sono la dimensione del problema.

Il rapporto tra Lugana e Tav è molto più profondo e vorremmo capire se a qualcuno oltre a noi interessa che questa opera passi da questa strettoia tra le colline ed il lago con gli occhi aperti per rendersi conto di cosa tocca, adeguando il suo percorso – ed eventualmente la sua velocità – perché possa attraversarla con intelligenza.

Nel modo adeguato ad una infrastruttura di questa importanza collocata in una zona delicatissima, la cui integrità ed equilibrio sono alla base del sostentamento di decine di migliaia di persone coinvolte in settori che partono dalla produzione ed arrivano alla ricettività.

Altra domanda che vorremmo condividere è: dove saranno reperiti i fondi per la sua costruzione ? L’Italia versa in una forte crisi economica da cui non si vedono ancora sbocchi e non si hanno notizie di fondi europei. Un altro interrogativo a cui non si sa dare risposta.

Vorremmo richiamare la consapevolezza che un opera destinata a rimanere per sempre, tanto da poter essere vista da coloro che vivranno almeno due, tre generazioni dopo di questa, deve essere fatta utilizzando al massimo le possibilità della evoluzione tecnologica per ridurre l’impatto ambientale ed ecologico al minimo.
Per diventare un esempio di come vanno collocate le grandi opere all’interno delle situazioni ambientali delicate.
Un esempio di evoluzione tecnica e di capacita’ di valutare il valore di ciò che non si può riprodurre una volta perso.
Questa Tav diventerà un immenso monumento, visto ed attraversato da milioni di turisti che sono fonte di vita per questi luoghi.
Sarà un monumento impressionante, che rappresenterà per generazioni il livello di civiltà raggiunto dalla nostra società nel momento in cui è stato realizzato.
Cerchiamo di fare sì che impressioni per lungimiranza e sensibilità e non diventi il ricordo di un momento dominato da volontà lontane dai valori più importanti dell’uomo.
Vorremmo che facesse pensare a chi visita il nostro lago che e’ stata pensata in funzione di cio’ che rende unica questa zona, perché se non siamo noi a darle valore non possiamo pensare che lo facciano gli altri.
Perché si capisca che anche noi sappiamo di vivere in un ambiente più malato di quanto si credesse.

Il nostro consorzio non ha le competenze per ideare la soluzione, ha però la possibilità ed il dovere istituzionale di richiamare l’importanza di una alternativa.

Lo facciamo diffondendo questo messaggio e sottoscrivendo una richiesta fatta con Legambiente ed indirizzata a tutti i comuni perché contribuiscano ad una ricerca tecnica volta a trovare alternative sostenibili sia dal punto di vista ambientale che dal punto di vista economico.
Lo facciamo invitando con urgenza tutti i sindaci dei comuni e le associazioni produttive e turistiche ad un incontro che si svolgerà entro pochi giorni con l’obiettivo di condividere un pensiero ed un intenzione comune.

Vorremmo che fosse l’ambiente a condizionare l’uomo e non viceversa.
Non ci sono piu’ alibi per sbagliare.

Aiutiamoci a fare si che questa Tav sia un esempio di armonia tra l’uomo e l’ambiente.

Luca Formentini
Presidente Consorzio per la Tutela del Lugana

http://www.consorziolugana.it
https://www.facebook.com/consorzioluganadoc?fref=ts

Categorie: Ufficio Stampa | Tag: , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Don Charisma

because anything is possible with Charisma

Jit Blog

Tempo di Comunicare

Condominio Belvedere

Bacheca virtuale del condominio

Pierangelo Ranieri

Il web è la prosecuzione della vita con altri mezzi

Studio ing. Godi

Qualità, sicurezza e mediazione

Digital Life

il blog di mattial

Mostracci di Elena Terenzi

Tempo di Comunicare

il magico kiwi

Su come un principe incontra la sua principessa

News And Foodies

Il blog di Mariacristina Coppeto.Gusto,sapori,luoghi,eventi e oggetti del vivere contemporaneo

Minimoimpatto.com: le pratiche ecosostenibili

idee e consigli su come essere eco-logici nella vita quotidiana

Cenerentola é tornata single

E VISSERO PER SEMPRE FELICI E CONTENTI...DOVE STA SCRITTO INSIEME?

Libri su libri

Il vizio di leggere

La stagista della porta account

tra un brief, un layout, una competitive review e una pasta col tonno.

Luca Conti's Blog

Social media consultant, Italian author and journalist

Comunicazione Digitale

Social Media Marketing e Web 2.0

lpado.blog

Un Blog francamente superfluo

Quaderno di un bibliotecario

Scarica GRATIS "Avanti e indietro" il romanzo digitale di Gabriele Prinelli. E' il regalo del QUADERNO per il NATALE 2015

Mammachetesta

Organizzazione, creatività, cucina, moda e tutto quello che può passare nella testa di una donna

rachelsinclair

Creative Family & Pet Photography

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: